Come cambierà la legittima difesa: sarà «allargata», deciderà il giudice

L’Unità, di Claudia Fusani –

Come cambierà la legittima difesa: sarà «allargata», deciderà il giudice La legittima difesa cambia. Ma non per merito della Lega che, ingolosita dalla propaganda facile e da un consenso spiccio, sembra essersi intrecciata in promesse che non può mantenere come quella di togliere di mezzo ogni tipo di valutazione da parte di un pm e poi di in giudice. «Chi mette piede in casa e non è invitato gli sparo e basta» è il leit motiv leghista rilanciato da talk show e dibattiti televisivi. Il testo del disegno di legge, proposto dal Carroccio, doveva andare in aula ieri a Montecitorio ma è slittato nuovamente, causa Def, alla prossima settimana. Con una modifica sostanziale che porta però la firma del Pd. Assodato che è impraticabile la strada intrapresa dal Carroccio di eliminare ogni valutazione del giudice, il responsabile giustizia del Pd Davide Ermini , dopo aver ascoltato in Commissione magistrati, penalisti e professori di diritto, ha concentrato le energie non sull ‘ arti colo 52 del codice penale (legittima difesa) nè sul 55 (eccesso colposo) ma sul 59 che prevede l ‘ errore scusabile e stabilisce «le circostanze che attenuano o escludono la pena valutate in favore dell ‘ agente», cioè chi spara per difender si. Nessun automatismo, dunque, tra ingresso nei confini di una proprietà privata e l ‘ uso delle armi come vorrebbe la Lega. Ma un ampliamento delle attenuanti in favore di chi, sentendosi minacciato, reagisce con l ‘ uso delle armi. Un modo per rispondere ai timori e alla paura di rapine in casa e nei negozi. La modifica introduce l ‘ e l e m e n to del «grave turbamento psichico» causato dalla condotta di chi aggredisce e che di per sè può escludere la colpa. La prima Commissione Affari costituzionali ha intravisto però nella formulazione «grave turbamento psichico» una maglia troppo larga, discrezionale e quindi rischiosa perchè troppo interpretabile. Proprio ieri Ermini ha presentato un emendamento che ha circoscritto in maniera oggettiva le fattispecie del grave turbamento psichico: quando c ‘ è rischio per la incolumità fisica personale e di altre persone nella casa; ma anche se tentano di rubare un auto su cui il proprietario ha investito molto. Non ci può essere se rubano una bici e dei meloni in un camp o. Saranno queste, da quello che è emerso ieri pomeriggio al Comitato dei Nove, le uniche modifiche al sistema di articoli che regolano la legittima difesa. Che cambia, sarà più larga ma non nella direzione, impraticabile, cercata dalla Lega. Già così, comunque, come ha ricordato il ministro della Giustizia Andrea Orlando ospite a Di martedì , «il 90% dei casi di eccesso colposo di legittima difesa vengono archiviati dalla magistratura». Con le modifiche, in pratiche, rischierà la punizione solo chi spara al ladro che fugge prima di aver toccato alcunchè. Il 25 aprile Matteo Salvini ha organizzato a Verona la giornata dedicata alla legittima difesa, una piccola Pontida ricostruita nel Palasport di Verona. Seimila persone, non un grande successo che Salvini ha a addebitato alla «stampa italiana ridotta in stato di sevitù». Sul palco il segretario ha invitato Graziano Stacchio il benzinaio di Nanto Graziano che il 3 febbraio 2015 sparò e uccise uno dei banditi della banda che assaltò la gioielleria di Robertino Zancan proprio vicino al suo distributore e Franco Birolo, il tabaccaio di Civè di Corvezzola. Persone che hanno sparato contro i rapinatori, hanno ucciso, sono state indagate ma poi anche ass olte. Birolo, ad esempio, è stato condannato in primo grado a due anni e 8 mesi per aver ucciso – era il 2012 – il ventenne moldavo che con tre complici era entrato nella sua tabaccheria. In più avrebbe dovuto anche risarcire la famiglia della vittima. Il 17 marzo è stato assolto in Appello. La nuova legittima difesa modificata dalla maggioranza dovrebbe impedire condanne di questo genere.1mln
È il numero delle licenze per porto d ‘ armi in Italia nel 2013. La cifra comprende tre tipologie: sicurezza personale, uso sportivo e caccia 1,2 mln Il numero delle licenze cresce vorticosamente in due anni. Nel 2015, ultima rilevazione disponibile fonte Viminale, il numero delle licenze per armi sale a un milione 265.484 90 % Oggi, senza modificare la legge, la maggior parte dei fascicoli aperti per legittima difesa finiscono con l ‘ archiviazione o il proscioglimento dell ‘ i n d a g a to