FONDO ATLANTE 2; PANSINI (ANF): PROFESSIONISTI PRONTI A SOSTENERE LA CRESCITA DEL PAESE MA DA BANCHE E GOVERNO NESSUN SOSTEGNO E NESSUNA POLITICA IN FAVORE DELLE PROFESSIONI

bank“Non deve scandalizzare che i professionisti contribuiscano alla crescita e al sostegno del Paese Italia, soprattutto nei momenti di difficoltà: è segno di grande responsabilità. Inaccettabile è invece che al sostegno da parte dei professionisti non corrisponda una politica altrettanto responsabile e attenta da parte del Governo e del sistema bancario nei confronti delle professioni e del ceto medio della società civile che le professioni rappresentano. Prendiamo atto dell’approvazione da parte dell’Adepp della volontà di sostenere l’iniziativa Atlante2 , ma siamo sicuri che Cassa Forense saprà rivendicare una politica a sostegno di tutti gli avvocati e, più in generale, dei professionisti, e vorrà informarne i Colleghi tutelandoli al meglio, per il futuro e per la loro pensione”.

Lo dichiara il segretario generale dell’Associazione Nazionale Forense Luigi Pansini.

“Assistiamo – continua Pansini –  ad una costante aggressione alle professioni, alla mancanza di sensibilità rispetto alla crisi strutturale e di reddito che le professioni intellettuali sta vivendo ma ad esse ci si rivolge quando si tratta di sopperire, anche sotto il profilo delle risorse economiche, all’incapacità e all’impossibilità dello Stato di assicurare servizi essenziali al cittadino, quali ad esempio, la somministrazione di giustizia. Nel mondo dell’avvocatura, ad esempio, lo stesso sistema bancario si adopera per la creazione di società di capitali in cui gli avvocati siano soci di minoranza, col fine di aumentare il loro strapotere nei confronti degli avvocati stessi e dei clienti, e guarda alla professione intellettuale in termini unicamente di costi e non di qualità della prestazione resa. Anche i recenti decreti legge n. 59 e n. 72 confermano che le professioni non godono delle stesse attenzioni e agevolazioni previste in favore dei soggetti che oggi si vogliono salvare col fondo Atlante 2,  e non c’è da stupirsi se i professionisti non saranno ricambiati con misure di pari importanza”.

“I professionisti sono essenziali per lo sviluppo, la crescita e il benessere di un paese democratico come il nostro ed è necessario che parlamento e governo, a fronte dell’impegno assunto dalle casse previdenziali di albi e ordini professionali, diano precise garanzie e tangibile sostegno a favore delle professioni e dei professionisti italiani” – conclude Pansini.