GIUSTIZIA; ANF: BENE AVVIO PCT, AVVOCATURA PROTAGONISTA DELLA SVOLTA MA OCCORRE CORREGGERE LE INEFFICIENZE DEL SISTEMA DIFFUSE A “MACCHIA DI LEOPARDO”

“I  numeri diffusi dal Ministero della Giustizia in merito al funzionamento del nuovo processo civile telematico sono sicuramente incoraggianti e confermano che la strada della digitalizzazione della macchina giudiziaria da lungo tempo suggerita e voluta dall’avvocatura è giusta e vincente. Ora occorre intervenire dove e’ necessario per ottenere risultati ancora migliori.”

Lo dichiara il segretario generale dell’Associazione Nazionale Forense Ester Perifano relativamente ai 41.342 i depositi telematici effettuati da avvocati e circa 61.000 a opera di magistrati riscontrati nelle prime due settimane di luglio monitorate dal Ministero della Giustizia.

“Il Pct – continua Perifano – ovviamente riflette il difetto di digitalizzazione del Paese, ma è tuttavia innegabile che il nuovo sistema sta portando e porterà maggiore produttività, minori costi e più trasparenza, fattori essenziali per il futuro del Paese”.

 

Roma 29 luglio 2014