Il deliberato del Consiglio Nazionale di ANF del 12 giugno 2016

ANF ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE

DELIBERATO DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEL 12 GIUGNO 2016

 Il Consiglio Nazionale di ANF Associazione Nazionale Forense, riunitosi a Roma nei giorni 11-12 giugno 2016, dopo ampia discussione,

V I S T I

 

  • la L. 31.12.2012 n. 247, recante la nuova disciplina della professione forense;
  • la convocazione del XXXIII Congresso Nazionale Forense, da celebrarsi a Rimini nei giorni 6, 7 e 8 ottobre 2016;
  • il tema della rappresentanza dell’Avvocatura e dell’organismo da eleggersi ai sensi dell’art. 39 della legge professionale, che saranno al centro della discussione e del dibattito nel corso del XXXIII Congresso Nazionale Forense di Rimini 2016;
  • le proposte ad oggi conosciute relative alla creazione dell’organismo previsto dall’art. 39 della legge professionale e provenienti tanto dal mondo ordinistico quanto dalle componenti associative dell’Avvocatura;
  • il proprio deliberato del 9 marzo 2014;

 DELIBERA

di impegnare l’Associazione, con mandato al Segretario Generale ed al Direttivo Nazionale, salva successiva approvazione del Consiglio Nazionale, nel dare attuazione all’art. 39 della legge professionale 31.12.2012, n. 247, affinché dialoghi con tutte le componenti istituzionali e associative dell’avvocatura sulla base dei seguenti punti condivisi e qualificanti:

1) ruolo primario del Congresso Nazionale Forense, mantenendone la cadenza biennale e prevedendo la conferenza nazionale di medio termine;

2) effettiva attuazione dei deliberati congressuali a cura dell’organismo;

3) necessità di un organismo di rappresentanza politica il più possibile unitario e comprensivo delle diverse componenti dell’avvocatura, sempre con la prevalenza di rappresentanti eletti in sede congressuale;

4) eventuale elezione diretta del Presidente dell’Organismo e della Giunta da parte del Congresso, necessariamente subordinata alla previsione di idonei meccanismi, quali la sfiducia, con l’introduzione dei necessari contrappesi atti ad impedire eventuali derive presidenzialistiche;

5) riduzione del numero dei delegati congressuali e dei componenti dell’Organismo;

6) finanziamento obbligatorio del Congresso e dell’Organismo da parte degli Ordini territoriali con modalità e misura da stabilirsi, anche come condizione alla partecipazione al congresso ed all’organismo;

7) rispetto, nella amministrazione, delle regole di massima sobrietà e trasparenza.

Roma, 12 giugno 2016.

 

                                                                       ANF – Associazione Nazionale Forense

IL FILE IN PDF 2016 6 12 deliberato Consiglio Nazionale ANF