Il segretario di ANF Pansini scrive al CNF. “Forti perplessità sul progetto editoriale dell’Avvocatura ‘Il Dubbio'”. Rapida risposta del Presidente Mascherin

dubbioIl presidente del CNF Andrea Mascherin ha presentato a dicembre in anteprima, durante l’Agorà degli Ordini forensi, il  progetto editoriale dell’Avvocatura: si chiamerà “Il Dubbio” e sarà quotidiano cartaceo, sito online e web tv.

Il segretario generale Pansini esprime a nome di ANF le perplessità dell’associazione e della stessa avvocatura in merito.

Di seguito il testo della lettera inviata al Presidente del Cnf 

In fondo alla pagina potete leggere la risposta del Presidente Mascherin, giunta a stretto giro

 

 

Caro Presidente,

desideriamo con la presente portare a conoscenza del Consiglio Nazionale Forense le forti perplessità che ANF Associazione Nazionale Forense nutre sull’iniziativa del quotidiano “Il Dubbio – Quotidiano dei garantisti”.

A Torino, nel mese di novembre scorso, nella giornata di apertura della Conferenza nazionale dell’Avvocatura, il progetto di comunicazione è stato definito “epocale”: “…stiamo lavorando per avere … un quotidiano che veicoli la cultura dell’Avvocatura…”.

A dicembre, poi, vi è stato il lancio dello spot video de “Il Dubbio – Quotidiano dei garantisti” ed è di questi giorni l’attività di presentazione dell’iniziativa editoriale agli Ordini circondariali di tutta l’Italia.

La prima uscita del quotidiano è prevista per fine febbraio 2016.

Prescindendo dalla considerazione non constano precedenti di analoghe iniziative editoriali a cura di altri enti consimili, l’iniziativa che il Consiglio Nazionale Forense sta promuovendo in questi giorni sembra presentare più rischi che vantaggi per l’intera Avvocatura.

Innanzitutto, il Consiglio Nazionale Forense è un soggetto istituzionale, con sede presso il Ministero della Giustizia, e lascia un po’ sorpresi che “l’istituzione” possa avere un suo organo di stampa; è evidente, quindi, il rischio di una formale autoreferenzialità del Consiglio Nazionale Forense e, quel che è peggio, dell’Avvocatura italiana, mentre oggi tutti noi abbiamo bisogno di recuperare, presso la società civile, le istituzioni, la politica, un’immagine e un’autorevolezza fortemente sbiadite sia dalla crisi economica degli ultimi anni che da oggettive difficoltà ed incertezze al suo interno.

Le perplessità sono anche di natura economica, legate ai costi per la redazione del quotidiano e il mantenimento annuo della struttura, con l’aggravante circostanza che il settore dell’editoria, specie se generalista, è costantemente in perdita.

Ancora, non è dato comprendere al momento chi debbano essere i lettori del quotidiano, quale effettiva utilità porti all’Avvocatura la trattazione di argomenti di politica estera, costume, società, economia.

Tutto ciò premesso, ci auguriamo vivamente che il Consiglio Nazionale Forense non voglia condividere il prezzo di un’operazione autonomamente decisa rivolgendosi agli ordini circondariali, e quindi a tutti gli iscritti agli albi, per chiedere loro l’adesione – anche in termini economici – ad un’iniziativa non proprio coerente con i fini istituzionali e quelli previsti dalla legge ordinamentale forense.

Quelle stesse risorse economiche potrebbero essere annualmente destinate agli Avvocati, ai più giovani, alle donne, a quelli in una situazione di momentanea difficoltà, ovvero per individuare nuovi ambiti di intervento e operatività per la nostra professione.

L’ANF Associazione Nazionale Forense è fortemente perplessa sulla bontà dell’operazione, soprattutto per le ricadute sull’Avvocatura in termini di immagine se l’iniziativa non andasse a buon fine.

Siamo convinti che il Consiglio Nazionale Forense saprà soppesare attentamente tutti gli aspetti legati alla questione, fugare “dubbi” e perplessità, operare per il bene dell’Avvocatura.

L’occasione è gradita per porgere a Te e al Consiglio Nazionale Forense i nostri migliori saluti.

Avv. Luigi Pansini

IL TESTO DELLA LETTERA IN FORMATO PDF 2016 1 18 nota Mascherin ILdubbio

Aggiorniamo il post con la replica giunta a stretto giro dal Presidente Mascherin:

Caro Segretario Generale,
Ti ringrazio per il prezioso contributo di idee.
So che la necessità di investire in immagine e comunicazione è da sempre fortemente avvertita dall’Avvocatura, e sono altresì certo che se la nuova iniziativa avrà i risultati sperati; tutti ne saremo lieti, nessuno escluso.
Cordiali saluti e a presto.
Andrea Mascherin

IL TESTO DELLA RISPOSTA IN FORMATO PDF risposta al Segretario Generale della ANF