La lettera del segretario Perifano al presidente dell’Oua Marino

Ester-PerifanoGentilissimo Presidente,
all’esito dei lavori della VIII Conferenza Nazionale OUA, svoltasi a Napoli il 16, 17 e 18
gennaio u.s., nel ringraziarTi per la squisita ospitalità che ci hai riservato, desidero
tuttavia, data la ristrettezza dei tempi a nostra disposizione, richiamare la Tua
attenzione sui contenuti del documento di sintesi approvato dal Gruppo di Lavoro
sull’art.39 L.P..
Se è vero, come ivi riportato e come da tutti noi condiviso, che l’art.39 LP ha
riconosciuto la centralità del Congresso dell’Avvocatura e la rilevanza dell’organismo
esecutivo previsto, è altresì anche opinione di tutti che occorra una modernizzazione e
una riforma dell’esistente, affinchè, come affermato a Napoli, “la futura rappresentanza
dell’avvocatura sia improntata ai più alti principi di democrazia, sia nel momento
elettorale che della propria composizione”.
Al fine di contribuire fattivamente al necessario processo di ammodernamento,
ANF ha già attivato, al proprio interno, un gruppo di lavoro che elabori, anche in
autonomia, proposte di riforma.
Tuttavia, il Congresso di Venezia sostanzialmente alle porte, nonché le
dinamiche pre – congressuali già in movimento, impongono senza alcun dubbio una
accelerazione del confronto (soprattutto considerato il fortissimo ritardo accumulato,
risalendo – se la memoria non mi inganna – la delibera di attivazione del tavolo
permanente al lontano maggio 2013).
Ti chiedo, quindi, di procedere rapidamente all’attuazione del punto 7 del
suddetto documento di sintesi ( “Si ritiene opportuno fissare un preciso calendario per
l’organizzazione del tavolo”), poiché i numerosi impegni che , per la carica ricoperta,
ci troviamo a dover onorare giornalmente, potrebbero comportare assenze che, data
la delicatezza dell’argomento, non è opportuno favorire.
Inoltre, poter trasferire nella elaborazione interna le varie opzioni che al tavolo
dovessero essere proposte, sarebbe senza alcun dubbio estremamente utile e
produttivo.
In attesa delle Tue cortesi determinazioni, Ti saluto cordialmente.

LA LETTERA Lettera Marino2