15.07.15 Il Sole 24 Ore – Avvocatura nel legislativo del ministero

Da settembre l’avvocatura sarà inserita nell’Ufficio legislativo del ministero della Giustizia, per dare il suo apporto alle riforme. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando accoglie così una proposta avanzata a più riprese dagli avvocati. L’impegno è stato assunto nel corso di un incontro che si è tenuto ieri tra il presidente del Consiglio nazionale forense Andrea Mascherin e il ministro Orlando, che sempre ieri ha incontrato anche l’Organismo unitario dell’avvocatura. Il Guardasigilli, ha assicurato il suo impegno anche per affrontare la delicata e variegata situazione in cui si sono trovati i Consigli degli Ordini dopo l’annullamento da parte del Tar del Regolamento elettorale in relazione al “voto limitato”. Entro la prossima settimana Via Arenula scioglierà la riserva sul da farsi, senza escludere il ricorso ad un intervento normativo mirato. Mascherin ha messo sul tavolo anche il problema delle convenzioni “vessatorie” imposte dalle banche ai loro legali. Confermata anche la volontà di prevedere incentivi per la negoziazione assistita dagli avvocati. Un incontro operativo­ spiega Mascherin ­ nel quale il ministro ha dato «risposte concrete che sarà facile riscontrare nei fatti».