GIORNATA MONDIALE AVVOCATI IN PERICOLO; PANSINI (ANF) : BONAFEDE NON PUO’ CONIUGARE SOSTEGNO E SLOGAN DEMAGOGICI

“La Giornata Mondiale degli Avvocati in pericolo è un’iniziativa che esprime un’idea alta della professione e del ruolo che gli Avvocati rivestono in ogni società, a difesa del patto sociale che è alla base della convivenza tra le persone di un qualsiasi stato democratico. Idee e valori che vanno affermati a tutte le latitudini e che sono l’esatto opposto della demagogia dilagante di oggi che si vuole affermare con slogan e affermazioni sconclusionate del tipo ‘gli innocenti non finiscono in galera’, ‘più giustizia meno prescritti’, ‘riforme epocali che ci chiedono i cittadini’. In considerazione di ciò non si può che rimanere spiacevolmente perplessi di fronte alle dichiarazioni del Guardasigilli Bonafede, e delle istituzioni forensi che lo sostengono,  sull’impegno nella difesa del libero esercizio della professione di avvocato”.

Lo dichiara il segretario generale dell’Associazione Nazionale Forense Luigi Pansini in occasione della Giornata Mondiale degli Avvocati in pericolo.

“Gli avvocati, le istituzioni e le associazioni forensi – continua Pansini – hanno il dovere di stigmatizzare il comportamento di chiunque usi la giustizia come argomento politico e di consenso e di chi nel dibattito ricorra a rappresentazioni distorte, false e ingannevoli della realtà, del funzionamento del processo, sia civile che penale, del ruolo degli avvocati e dei magistrati”.

“Oggi riaffermiamo la centralità della giurisdizione in ogni paese democratico e l’importanza di un’informazione corretta e veritiera sul tema, anche in nome di tutti quei colleghi che si battono in nome del diritto in situazioni di pericolo” – conclude Pansini.